ParoLab

 

Il Centro di Poesia Contemporanea dell’Università di Bologna sta organizzando, con il coordinamento di Davide Rondoni, un laboratorio sulla parola:

PAROLAB – laboratorio di traduzione tra lingue e linguaggi
primo “seme” di un Centro sulla Parola

 

Viviamo una epoca dove la parola e il linguaggio sono centrali nella normale comunicazione umana (globale) e anche nei campi sempre sensibili della ricerca biotecnologica come del grande business nonché degli strumenti di influenza del potere.

“Parolab” è una offerta formativa che coniuga vari saperi finalizzati al lavoro del comunicatore, mediatore e traduttore in senso ampio, letterario e culturale e si rivolge ai professionisti e agli studenti di letteratura e comunicazione, all’editoria, ai nuovi media.

I temi trattati dal corso saranno:

1. la parola come scambio, come dono, come condizione, e come conoscenza

2. la traduzione come condizione antropologica e risorsa culturale

3. le nuove frontiere della traduzione tra linguaggi: come dialogheremo in un ambiente tecnologico?

4. seminari di traduzione

5. nuovi modi e ambiti e problemi editoriali

11 -12 MAGGIO 2019

PROGRAMMA

sabato mattina:

10.30 – 13.30 seminario su temi generali e discussione
sabato pomeriggio:
15.30 – 19.00 seminari sulle traduzioni lingue
sabato sera:
21.15 esperienze / giochi di traduzione / festa

domenica mattina:

9.00 – 12 seminari per lingue
12.00 – 13.00 conclusioni

Il laboratorio si terrà sabato 11 maggio e domenica 12 maggio 2019
a Villa Revedin, Piazzale Bacchelli Giuseppe, 4, 40136 Bologna.

Costi d’iscrizione:

200 euro

50 euro per studenti, anziani, disoccupati

Possibilità di pernottamento, pasti inclusi, in loco a 110 euro per tutto il weekend oppure 15 euro a pasto per le persone che trovano un alloggio in autonomia.

Le iscrizioni possono essere effettuate entro il 21 aprile,
scrivendo a: segreteria.centropoesia@gmail.com

Per il pagamento:
Centro di Poesia Contemporanea –
Banca Carisbo, Filiale di via Rizzoli, Bologna
IBAN: IT 54 B063 8502 4521 0000 0102 705

I DOCENTI

 

Davide Rondoni – Direzione
È nato a Forlì nel 1964. Poeta e scrittore, ha pubblicato diversi volumi di poesia con i quali ha vinto alcuni tra i maggiori premi. È tradotto in vari paesi del mondo, collabora a programmi di poesia in radio e TV e come editorialista per alcuni quotidiani. Ha fondato il Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna e la rivista “clanDestino”.

Gloria Bazzocchi
È professore associato di spagnolo all’Università di Bologna (Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione) dal 2010 e afferisce al Dipartimento di Interpretazione e Traduzione (DIT) di Forlì. Dal 1995 ad oggi ha partecipato come relatrice a diversi convegni nazionali e internazionali e ha al suo attivo un’attività scientifica in ambito didattico, letterario e traduttologico.

Valentino Bulgarelli
È nato a Bentivoglio (BO) nel 1968. Dal 2009 è docente stabile straordinario della FTER, dove insegna Teologia pastorale e Catechetica. Nel 2016 è stato nominato Preside della Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna. È direttore dell’Ufficio Catechistico regionale dell’Emilia-Romagna, membro della Consulta dell’Ufficio Catechistico Nazionale, dirige l’Ufficio Catechistico della Diocesi di Bologna ed è autore di molteplici pubblicazioni.

Paola Del Zoppo
Nata nel 1975, è Dottore di Ricerca in letterature comparate e traduzione del testo letterario (tedesco). Dal 2007 collabora con Del Vecchio Editore in qualità di traduttrice, dal 2013 ne è direttore editoriale. Dal 2016 è Ricercatrice a tempo determinato all’Università LUMSA di Roma.

Alberto Destro
Nato a Verona nel 1939, è stato professore di Lingua e letteratura tedesca presso l’Università degli Studi di Salerno e l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Presso questo ateneo ha ricoperto più volte il ruolo di preside di facoltà. Socio di alcune Accademie, è titolare di importanti onorificenze culturali sia della Repubblica Federale di Germania sia della Repubblica Austriaca.

Giuseppe Ghini
È professore di Letteratura russa all’Università di Urbino da oltre venticinque anni. Si è occupato dei rapporti tra Bibbia e Letteratura russa (Un testo sapienziale nella Rus’ kieviana: il Poucenie di Vladimir Monomach, Bologna 1990; La scrittura e la steppa, Urbino 1999), di traduzione (Tradurre l’Onegin, Urbino 2003) e dei grandi romanzieri russi dell’Ottocento (Anime russe. Turgenev, Tolstoj, Dostoevskij, Milano 2014).

Giò Forma
Studio di Designer, Artisti e Architetti con sede a Milano, fondato nel 1998 e guidato da Cristiana Picco, Florian Boje e Claudio Santucci. I tre danno vita ad una grande realtà di creatività multidisciplinare dove, in collaborazione con diverse figure professionali creano un team di lavoro unico nel suo genere, con la giusta coerenza di mezzi e linguaggi, ponendo lo studio come leader del ‘set
& production design’. Lo studio spazia dall’Opera ai Grandi Eventi nazionali ed internazionali, Exhibitions, Musica, Musei.

Lino Goriup
Nato a Monfalcone nel 1964, è professore stabile di Ontologia presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Bologna, e docente di Storia della Filosofia Antica e Medievale presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna (FTER). È Vicario Episcopale per la Cultura, l’Università e la
scuola presso l’Arcidiocesi di Bologna.

Piero Menarini
Prof. Ordinario di Letteratura Spagnola e Presidente della Commissione Didattica della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Bologna. Redattore di alcune riviste, è autore di numerose pubblicazioni su Federico García Lorca e il Romanticismo spagnolo.

Mariuccia Teroni
Da 30 anni lavora nel mondo dell’innovazione digitale. È Presidente di FacilityLive di cui è cofondatrice. Esperta di tecniche editoriali e del trattamento delle informazioni, scrittrice di libri tecnici, è stata Adjunct Professor all’Università Statale di Milano ed è attualmente Adjunct Professor al Master in Digital Innovation and Entrepreneurship all’Università di Pavia. Nel 2015 è stata nominata Successful Women Web Entrepreneur da un’iniziativa della Commissione Europea.